Allevamento GRANLASCO                                                                                                                                                        

 dedicato ai BEDLINGTONS dal 1987

 

Home
lo Standard
Campioni Inglesi
Campioni Esteri

Il Bedlington Terrier

Un po’ di  storia ed altre storie …

  Questa razza dall’aspetto molto singolare a prima vista può sembrare un  agnello ma non dimentichiamoci che  in tutto e per tutto è un terrier .(fig 1)

Originaria delle contee del Nord dell’Inghilterra la sua principale funzione era la caccia ai conigli ed ai nocivi , funzione per la quale la sua fama crebbe talmente tanto già dall’inizio che gli allevatori del tempo sentirono la necessità di fondare una Associazione per la tutela del Bedlington addirittura prima della fondazione del Kennel Club. Nel 1877 tale Associazione teneva già un registro degli accoppiamenti , così sta di fatto che i Bedlington  terrier hanno una tracciabilità nelle loro linee di sangue di molto superiore  alle altre razze terrier e non. Le prime tracce di un cane simile al Bedlington così come noi lo conosciamo oggi , risalgono al 1850 .Prima di quella data il Bedlington si confondeva con il Dandie Dinmont dal quale differiva precipuamente per la lunghezza degli arti. Verso la fine del secolo diciannovesimo iniziarono ad esistere degli allevatori di questa razza che già eccelleva per l’abilità venatoria in gran parte dovuta alla struttura fisica così particolare da consentirgli una agilità ed una velocita’ fuori dal comune. Dal 1900 in poi la razza è stata ingentilita leggermente (fig 2 ) ma non poi tanto come si potrebbe pensare. Infatti se confrontiamo le foto dell’epoca con gli attuali Bedlington da lavoro la somiglianza è veramente stupefacente. (fig3)

Caratteristica tipica del Bedlington  è il mantello:direi che proprio questo è il punto più difficile da capire. Prima di tutto si deve sapere che in questa razza il mantello è formato da due tipi di pelo ben diversi fra loro :uno è delicato, fine, di consistenza garzacea, leggermente tendente ad arricciare l’altro è duro,ispido ,di colore scuro nero o cioccolato,frammisto al pelo fine ,così che al tatto il mantello sembra leggermente ispido. Questo mantello doppio ricopre solo la zona del tronco e della groppa,mentre sulla testa  e sulle zampe  il pelo è morbido. Anche il colore è differente:sul tronco  e sulla groppa è scuro mentre gli arti e il ciuffo devono essere quasi bianchi. .Questa caratteristica di essere naturalmente  “bicolori” (fig 4 ) si è andata perdendo col tempo in molti allevamenti nordici o continentali  ,ma rimane ben evidente nei soggetti di allevamento inglese dove la razza ha ancora l’antico sangue nelle vene.Le caratteristiche del mantello non sono da sottovalutare nel Bedlington , si pensi che nel primo Standard della razza redatto nel 1877 alla qualità del mantello ed al colore si attribuivano ben 28 punti su 100 nella valutazione globale del soggetto .Anche la toelettatura di questa razza richiede una certa esperienza perché il risultato finale sia armonico  senza esagerazioni od esasperazioni tali da rendere ridicolo il soggetto (fig  5 efig6).  Anche se molto particolare  resta sempre un cane da caccia la cui caratteristica è la velocità : piede di lepre ,ventre retratto, torace profondo e una leggera curvatura dorsolombare fanno di lui un potente e veloce corridore !

La caccia ai conigli con il furetto e il Bedlington (fig7 )  è stata di gran moda negli anni passati e tuttora in GranBretagna ci sono gare di lavoro per questi terrier la cui grinta è proverbiale ; alcune linee di sangue Gallesi quali Gutchcommon  e Rillington sono famosissime fra gli appassionati di questo sport.

 

 


     home page   i nostri bedlingtons   la razza    articoli     cucciolate    links